Buon cambio per bicicletta

Recensione di Shimano alfine 8

Nel cuore di ogni Zerode Katipo o Taniwha si trova un cambio Pinion, un sistema di trasmissione interna che distingue Zerode dalle biciclette comuni. È arrivato il momento di abbandonare definitivamente il deragliatore e scoprire perché migliaia di ciclisti in tutto il mondo hanno giurato che non torneranno mai più ad avere un gruppo posteriore fragile e pesante dopo aver sperimentato un’esperienza di guida più leggera, più stabile e che richiede poca manutenzione su tutti i terreni e in tutte le condizioni atmosferiche.

1. Meno ferraglia nel bagagliaio che può essere danneggiata – scegliete le linee più strette e tecniche.Cadere la bicicletta, cadere e le occasionali cadute fanno parte della mountain bike. Avere un deragliatore fragile che pende dalla parte posteriore esposto agli urti è sempre un rischio e talvolta una realtà. Il cambio Pinion rimuove il deragliatore e la cassetta, che hanno maggiori probabilità di rompersi in caso di caduta o di caduta. Il grosso della trasmissione è contenuto all’interno del cambio ed è protetto dagli urti.

2. Prestazioni di cambiata attraverso il fango, la polvere e qualsiasi cosa il mondo ci proponga. La scatola del cambio Pinion è al 100% interna, quindi non è esposta agli agenti atmosferici e cambia sempre in modo perfetto. I sistemi di deragliatori e cassette di uso comune cambiano male quando la situazione si fa fangosa, umida e sporca. A differenza di un deragliatore, potete letteralmente immergere il vostro cambio nel fango e continuerà a funzionare allo stesso modo.

Cambio bici

Il cambio di una mountain bike a pignone è fino a cinque volte più veloce di quello a deragliatore. Inoltre, è possibile cambiare anche quando si è in fase di pedalata o si è fermi. Ci vuole qualche ora per abituarsi, ma il cambio è sicuramente un grande passo avanti.

Cosa succede ai watt erogati? Come si comporta una mountain bike con cambio Pinion rispetto a un deragliatore tradizionale in termini di efficienza? La risposta breve è che sul sentiero, su terreni variegati e in condizioni mutevoli, è praticamente impossibile notare una differenza. L’efficienza dipende in larga misura dalla situazione di carico dell’ingranaggio, motivo per cui non è possibile attribuire un numero univoco all’efficienza di una trasmissione. Alcuni studi hanno dimostrato che l’efficienza della trasmissione a pignone varia dal 91% con la marcia più pesante al 98% con la marcia più lunga*.

Per fare un paragone, una trasmissione a deragliatore, in perfette condizioni di laboratorio, ha un’efficienza compresa tra il 93% e il 98%**. Tuttavia, quando lo sporco entra in gioco e si accumula, l’efficienza tende a diminuire di qualche punto percentuale. Uno dei principali vantaggi della trasmissione a ingranaggi è la linea di catena diritta e costante, che garantisce una grande efficienza tra l’ingranaggio e la ruota posteriore. A differenza dei layout dei deragliatori, in cui le cassette compromettono seriamente la linea di catena a entrambe le estremità della cassetta.

Mozzo Rohloff

Capire le basi del funzionamento del cambio della bicicletta e l’effetto che ha sulla pedalata il passaggio tra le diverse misure di ingranaggi anteriori e cassette posteriori vi aiuterà a scegliere il cambio più adatto al terreno. ) saprete cos’è un gruppo per bici da corsa, la differenza tra una catena “standard” e una “compatta” – e quale sia quella giusta per voi – nonché se avete davvero bisogno delle ultime cassette a 12 velocità (come la nuova Shimano 105) o se un modello a 11 o 10 velocità vi coprirà. Ma prima, torniamo subito all’inizio e trattiamo le nozioni fondamentali da conoscere sui cambi per bici. Ingranaggi della bicicletta: le basiCosa determina il numero di ingranaggi della bicicletta? Si tratta di una semplice moltiplicazione del numero di pignoni posteriori con il numero di ingranaggi anteriori. Una configurazione a tre ingranaggi con una cassetta posteriore a 10 velocità è quindi una bicicletta a 30 velocità: in altre parole, è possibile utilizzare tutti i 10 pignoni in combinazione con ciascuno dei tre ingranaggi. Allo stesso modo, un doppio ingranaggio abbinato a una cassetta a 11 velocità è una configurazione a 22 velocità, e così via.Perché servono le marce su una bicicletta da strada? Perché avere le marce? In poche parole, le marce ci permettono di mantenere una velocità di pedalata confortevole (o cadenza di pedalata) indipendentemente dalla pendenza o dal terreno, cosa che nessuna singola marcia è in grado di fare.

Revisione del pignone

– La manutenzione è minima, perché non c’è nessun meccanismo che si immerge nel fango o si trascina sulle rocce: quindi, è come se una volta all’anno si dovesse scaricare l’olio, riempirlo con un sorso fresco e partire! Una cosa che si può fare a casa, senza bisogno di attrezzi speciali. A proposito di manutenzione, la linea perfetta della catena è ideale per ridurre al minimo l’usura della trasmissione (e compatibile con la cinghia, sì), quindi potete usare una qualsiasi catena 8sp economica di un qualsiasi negozio di bici medio del mondo se la rompete. Cambiatela anche una volta all’anno.

– Cambi di marcia istantanei e passaggi variabili da una velocità all’altra, con possibilità di scalare anche sotto carico. È molto intuitivo e si possono cambiare le marce in corsa con il nostro mozzo fisso (su richiesta, è possibile costruire ruote personalizzate).

Noi di SUBA siamo molto propensi da quasi 10 anni a utilizzare i cambi sulle nostre biciclette personali, e sì, la soluzione Pinion è pienamente compatibile con la nostra staffa di collegamento telaio-box progettata su misura, e possiamo affermare con orgoglio di offrire il più piccolo valore di permanenza della catena sul mercato.

Poiché ci piace quando le cose si fanno movimentate e sassose, abbiamo integrato un fermacatena anteriore e i nostri esclusivi forcellini eccentrici posteriori, in modo che possiate concentrarvi sulla vostra guida. Assicuratevi di scegliere il “servizio di installazione” al momento dell’acquisto del telaio, in modo da ottenere questa operazione di montaggio opzionale per il cambio e la sua messa a punto, tutte le guaine (cambio e reggisella con Jagwire LEX SL e cavo inossidabile Xtra) + tubo del freno posteriore (a scelta) con isolamento in schiuma nel tubo obliquo, il primo cambio dell’olio dopo un periodo di rodaggio di 15 ore, consentendo uno sconto del 40% sul guscio di protezione del cambio. All’inizio del prossimo anno offriremo un forcellino passante personalizzato per regolare la tensione della catena, semplice e pulito!

Autore:
Angelo Ricci
Un appassionato di ciclismo con una grande passione per le biciclette e la condivisione di questa passione con altri. Grazie al mio blog, ho trovato un modo per farlo e spero di continuare a farlo per molti anni a venire.